Miglior termometro febbre digitale professionale

I termometri a mercurio sono praticamente spariti dalla circolazione, soprattutto perché ritenuti pericolosi per la salute in caso di rottura improvvisa. 

I termometri digitali costituiscono la loro degna sostituzione moderna, ed oggi analizzeremo insieme 10 dei migliori.
Prima di iniziare, vi assicuriamo che la nostra lista comprende solo i migliori prodotti scelti in base alle recensioni di utenti reali. 

Guida – Come scegliere il miglior termometro?

Scegliere il miglior termometro significa valutare attentamente tutte le alternative e capire quali si adatta meglio alle vostre necessità e bisogni del momento. 

Un termometro digitale professionale deve rispondere a determinate caratteristiche, in modo da poter essere realmente definito funzionale e affidabile. Vediamo insieme nel dettaglio quali dovrebbero essere. 

Tipologie termometro 

Esistono almeno quattro tipologie di termometri digitali per febbre, ognuno con i propri elementi distintivi facilmente riconoscibili:

  • Termometri elettronici digitali con bulbo:
    Tra tutti, questa tipologia di termometro febbre digitale è sicuramente la più scelta. La facilità di lettura lo rende estremamente pratico, adatto a tutti e a tutte le età.
    E’ infatti dotato di un piccolo schermo, un display su cui viene indicata la temperatura misurata. La forma è identica a quella del precedente termometro a mercurio, con la differenza che adesso la temperatura viene registrata più velocemente e in modo più sicuro. 
  • Termometri digitali a raggi infrarossi:
    I termometri a raggi infrarossi sono velocissimi, in grado di misurare il valore della temperatura in pochissimi secondi.
    Di solito li si utilizza per i più piccoli, che non riescono a stare fermi abbastanza a lungo da sopportare la misurazione tradizionale. Nella maggior parte dei casi si avvicinano alle orecchie, senza infastidire il bambino. 
  • Termometri auricolari a raggi infrarossi:
    La misura della temperatura attraverso i termometri auricolari avviene tramite il timpano, oppure tramite la zona immediatamente circostante.
    Si tratta di termometri estremamente rapidi e poco invasivi, perfetti per tutte le età. 
  • Termometri per la testa a raggi infrarossi:
    L’ultima tipologia di termometro riesce a calcolare il calore semplicemente avvicinandolo alla fronte. Non sempre è necessario il contatto diretto tra persona e termometro, ma può bastare anche una leggera vicinanza. 

Domande Frequenti (FAQ)

Concentriamoci ora sulle domande più frequenti spesso esposte dai potenziali acquirenti, in modo che possiate rassicurarvi e scegliere il miglior termometro febbre digitale professionale senza problemi. 

Il valore della temperatura massima che il termometro digitale può sopportare varia in base al modello specifico. Nella maggior parte dei casi si parla di un numero che ruota intorno ai 70°, davvero molto difficili da raggiungere in qualunque caso. 

Tutte le misurazioni intermedie, che vanno da 0° a 70° sono precise e vengono indicate tranquillamente.

Rispetto ai precedenti termometri a mercurio, la versione digitale è molo più sicura. Siccome il mercurio è un materiale tossico da inalare, poteva essere potenzialmente pericoloso in caso di rotture. 

Con il termometro digitale non si corrono questi rischi, solo la possibilità che si scarichino le batterie.

Il livello di affidabilità dipende molto dal costo, dal prezzo al quale viene venduto e dai materiali utilizzati per la sua produzione. E’ chiaro che un  termometro febbre digitale professionale di qualità, che vi ha portato a spendere una certa somma di denaro, avrà un livello di affidabilità maggiore rispetto ad un qualsiasi altro termometro scadente. 

La tecnologia di misurazione è sicura e non lascia spazio a dubbi, quindi non c’è nulla da tenere. 

Certo, il termometro digitale può essere usato anche per i neonati. Anzi, in molti casi è addirittura consigliato perché molto più rapido e capace di infastidire poco il bambino. 

Come abbiamo anticipato parlando delle tipologie, i termometri digitali auricolari sono particolarmente indicati in questo caso.

Si, il termometro digitale professionale ha bisogno di batterie. La tipologia specifica varia in base al modello ma, una volta acquistato la prima volta, la carica iniziale durerà abbastanza. 

Questo strumento è pensato per le necessità improvvise e tende a consumare poca energia per mantenersi il più a lungo possibile.