Miglior aspirapolvere a vapore

Un modo semplice e veloce per tenere l’ambiente domestico sempre pulito è sfruttare un aspirapolvere a vapore. Questo strumento è spesso piccolo e leggero, facilissimo da usare e da conservare. 

Ecco l’elenco dei 10 migliori, considerando la nostra lista che comprende solo i migliori prodotti scelti in base alle recensioni di utenti reali.

Guida – Come scegliere un aspirapolvere a vapore?

I pulitori a vapore con aspirazione permettono di occuparsi contemporaneamente di due step tipici della pulizia: l’aspirazione di briciole e polvere e la sanificazione dei pavimenti attraverso il vapore acqueo. 

Una volta che avrete passato l’aspirapolvere a vapore in giro per il vostro appartamento vi sarete assicurati di aver rimosso qualsiasi tipo di sporco o residui, senza dover poi lavare nuovamente. 

Caratteristiche aspirapolvere

Il risparmio di tempo e fatica è uno dei maggiori punti di forza dell’aspirapolvere vapore ed uno dei motivi principali per cui viene acquistato. 

Tuttavia, non tutti i prodotti sono uguali e non tutti presentano le stesse caratteristiche. Bisogna ricordarsi di controllare potenza di aspirazione e portata del serbatoio prima dell’acquisto, così da sapere in anticipo a che tipo di pulitore ci si sta affidando. 

Potenza del motore 

Esistono diversi modelli di aspirapolvere e vapore, ciascuno con il proprio livello di potenza specifico. Nelle versioni più “semplici” la potenza è di soli 500 W, mentre in quelli più professionali può arrivare anche a 2000 W

Ovviamente, più l’aspirapolvere è potente più sarà facile rimuovere polvere e sporco. Dovrete decidere in base alle vostre necessità e al livello di pulizia al quale aspirate.

Portata del serbatoio 

Così come la potenza, anche la portata dl serbatoio cambia da modello in modello. Si parte da una base minima di 0,8 l fino a raggiungere i 2 l. 

Anche in questo caso dovrete scegliere in riferimento alla superficie che intendete pulire. Se il vostro appartamento è particolarmente grande, sarà meglio puntare un aspirapolvere a vapore con un serbatoio capiente, così da non rischiare di doverlo riempire più volte durante uno stesso utilizzo. 

Oltre al serbatoio dell’acqua, va considerato anche il serbatoio per la polvere. 

La maggior parte dei pulitori a vapore non comprende un sacchetto per la polvere ed è necessario svuotare il serbatoio dopo ogni utilizzo, così che non si accumuli troppo. 

Domande Frequenti (FAQ)

Passiamo ora ad una serie di domande frequenti, che spesso vengono rivolte dai clienti ai venditori di aspirapolvere a vapore. Speriamo così di chiarire qualsiasi vostro dubbio ed aiutarvi a procedere con l’acquisto. 

La differenza principale tra un aspirapolvere classico ed uno a vapore è il livello di pulizia ottenuto. Sfruttando i pulitori a vapori riuscirete non solo a rimuovere la polvere ma anche a lavare il pavimento e liberarlo da qualsiasi traccia di sporco. 

Sarà come spazzare e lavare insieme, combinando due azioni in un unico strumento, risparmiando tempo e assicurandosi che tutto risulti perfettamente pulito.

E’ possibile utilizzare l’aspirapolvere a vapore su qualsiasi tipo di superficie. Dai pavimenti in legno fino alle mattonelle in ceramica e persino i tappeti. 

Il consiglio è quello di regolare la potenza del vapore, riducendola quando vi avvicinate ai tappeti ed aumentandola sul pavimento di bagno e cucina – che di solito sono le zone più frequentate della casa. 

Il costo dell’aspirapolvere varia in base al modello scelto. In linea generale, le versioni basiche costano intorno agli 80,00 €, mentre i modelli più professionali e completi di accessori arrivano a costare anche 700,00 €.

Innanzitutto, come abbiamo già anticipato, l’utilizzo di un aspirapolvere a vapore vi permettere di raggiungere un livello di pulizia più approfondito. 

In secondo luogo, il lavaggio delle superfici diventa più rapido e molto meno faticoso, senza doversi occupare di strizzare lo straccio di volta in volta. L’aspirapolvere si occuperà di tutto al posto vostro, dandovi la possibilità di godervi la pulizia.

Il tempo di resistenza varia in base alla capienza del serbatoio. Quelli più piccoli – di solito 0,8 l – hanno bisogno di essere ricaricati più spesso, dopo circa 100 metri. 

Al contrario, i serbatoio più capienti possono resistere anche per 300 metri, a seconda della potenza del vapore che avete impostato.